Lipari (ME), Castello e Parco Archeologico Eoliano, ph. Nifosì, LGT

Da colonia penale e luogo di confino per dissidenti politici a straordinario contenitore d’arte in mezzo al mare, nel cuore del Mediterraneo. Protagonista di questa trasformazione è l’isola di Lipari e in particolare il grande castello che da secoli domina il pittoresco abitato. Qui oggi inizia il festival “Segni e sogni del Mediterraneo” primo step di “Mare Eolie”, progetto biennale intorno all’arte contemporanea ospitato nell’area fortificata del Castello, già sede del prestigioso Museo Archeologico Bernabò Brea. Da domenica 7 settembre i reperti che narrano la lunga storia della presenza umana nell’arcipelago avranno compagnia: negli spazi delle ex Carceri del Castello sarà infatti inaugurata un’esposizione di arte contemporanea, una piccola collezione di opere e allestimenti – alcuni site specific, concepiti cioè proprio ispirandosi al genius loci delle ex Carceri – che costituisce il primo nucleo della collezione permanente di arte contemporanea prevista dal progetto “Centro per l’Arte Contemporanea nel Parco Archeologico delle Isole Eolie e Rassegna Internazionale Eolie” dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali.
Allo stesso tempo le opere (realizzate da Matteo Basilé, Tahar Ben Jelloun, Ettore de Conciliis con Alex Caminiti, Teresa Emanuele, Ernesto Lamagna, Igor Mitoraj, Piero Pizzi Cannella, Fabrizio Plessi e Maurizio Savini) costituiscono un’anteprima della grande mostra “Mare Motus. Eolie 1950/2015” in programma a Lipari nella primavera del prossimo anno.
L’arte contemporanea, insomma, prende sempre più piede anche nella nostra regione e il festival ne è di fatto un’ulteriore dimostrazione: per tre sere, si confronteranno critici d’arte, giornalisti di settore, esperti di case d’asta internazionali e gli stessi artisti che hanno destinato le proprie opere all’iniziativa. Lo scenario ovviamente è quello, incantevole, del Teatro del Castello, la moderazione degli interventi è stata affidata allo scrittore Tahar Ben Jelloun (le foto sono di Luigi Nifosì).

[gdl_gallery title=”lipari-arte” width=”290″ height=”250″]

Autore

Redazione Sikania