Marylin, Mao, Liza… le icone del Novecento a Palazzo Sant’Elia a Palermo, nella dissacrante interpretazione del maestro della pop art, icona egli stesso: Andy Warhol

Si chiama “Andy Warhol. L’Arte di essere famosi” la mostra dedicata al celebre maestro della pop art che sarà allestita a partire dal prossimo 19 ottobre a Palermo, nella prestigiosa sede espositiva di Palazzo Sant’Elia (via Maqueda 81).

L’esposizione si compone di circa 180 differenti soggetti, tra opere uniche, multipli e oggetti d’arte, provenienti dalla Rosini Gutman Collection, e che abbracciano un trentennio del percorso artistico e iconografico dell’artista, dal 1957 al 1987. Fra essi The Flowers, Mao, Marilyn Monroe, Mick Jagger, Liza Minnelli, la principessa Diana, alcune delle opere più conosciute, insomma, del maestro della Pop Art, esemplari della sua idea di arte che, come ogni opera commerciale, va consumata e replicata, all’infinito, mutando i contorni ma non i temi, accendendo e spegnendo i colori. Ogni icona va masticata, ingoiata, copiata e rigettata, in maniera tale da svuotarla da ogni significato. Un concetto che ha rivoluzionato l’arte dello scorso secolo e che potremo conoscere da vicino fino al 7 gennaio 2018. Visite da martedì a venerdì ore 9,30 – 18,30, il sabato e la domenica ore 10 – 19. Chiuso lunedì, ingresso 6 euro.

Autore

Maria Cristina Castellucci

2 Commenti

Lascia un commento