Riceviamo e volentieri pubblichiamo la poesia di Fabio Strinati. Un componimento che efficacemente rievoca atmosfere e immagini siciliane e che dunque ben si sposa con gli argomenti del nostro magazine. Complimenti al signor Strinati e tantissimi auguri per un buon anno “siciliano” a tutti voi!

Fabio Strinati

SICILIA CARA

Da Capo Peloro il Faro, occhio lucente
fino ai laghi di Ganzirri un pantano
levigato da fresche correnti
da freatiche falde e non lontano
l’Etna nevoso col pennacchio
al vento. Da Pizzo Carbonara
una faggeta col cuore dell’ossigeno;
doline e valli di Trinacria
ricoperta da finissime sabbie,
torride le scorribande
uno scirocco fra le mura puniche
di Mozia.

Fabio Strinati

Autore

Redazione Sikania