Continua su oltre 1500 schermi cinematografici di tutto il mondo la stagione 2017-2018 del cartellone della Royal Opera House di Londra al cinema, che include gli incantevoli capolavori prodotti da The Royal Ballet. Anche in Sicilia sarà possibile seguire gli spettacoli in diretta via satellite alle ore 20.15 (elenco delle sale su www.nexodigital.it). Domani sarà la volta del Racconto d’Inverno, interpretato dal Royal Ballet in un superlativo adattamento del regista Christopher Wheeldon. La direzione musicale è a cura di Joby Talbot, scene e costumi di grande impatto sono stati creati da Bob Crowley. Dopo il successo delle Avventure di Alice nel paese delle meraviglie, con Il Racconto d’Inverno Wheeldon ha messo d’accordo critici e spettatori, che hanno accolto con entusiasmo questa storia originale e intensa, raccontata con raffinati passi di danza in quello che è ormai largamente considerato un classico del balletto moderno, una grande storia d’amore di William Shakespeare. La trama narra la distruzione di un matrimonio a causa di una divorante gelosia, l’abbandono di una figlia e un amore apparentemente senza speranza. Eppure, con il rimorso e il rimpianto, dopo un ritorno alla vita che sembra miracoloso, alla fine il perdono e la riconciliazione potranno forse trionfare.

I prossimi appuntamenti saranno Carmen, la classica opera di Bizet, prodotta da Barrie Kosky e con protagonista Anna Goryachova (6 marzo); i tre balletti prodotti per il centenario della nascita di Leonard Bernstein, con le coreografie di Wayne McGregor, Liam Scarlett e Christopher Wheeldon (27 marzo); Macbeth, l’opera di Verdi basata sulla tragedia di Shakespeare, diretta da Antonio Pappano e con un cast stellare che comprende Anna Netrebko, Željko Lučić e Ildebrando D’Arcangelo (4 aprile). E, ancora il balletto Manon, il potente racconto di Kennet MacMillan sul tragico amore tra Manon e Des Grieux, un capolavoro del balletto moderno, con musiche di Massenet (3 maggio); e per finire il grande classico Il Lago dei Cigni, in una nuova produzione con coreografie aggiuntive di Liam Scarlett e scenografie di John MacFarlane (12 giugno).

Autore

Redazione Sikania