La bellezza barocca di Ragusa Ibla incornicia la terza edizione del festival della tragedia greca 3Drammi3. Per un fine settimana circondati dai monumenti UNESCO e dal fascino della cultura classica.

Difficile immaginare qualcosa di più diverso e lontano della cultura classica rispetto al barocco. Diverse e lontane le epoche, così come i modi espressivi, eppure da domani a domenica classico e barocco si incontreranno a Ibla, dando vita a un binomio elegante e raffinato di cultura e bellezza. L’occasione è il festival della tragedia greca “3drammi3” che porta le rappresentazioni classiche nella cornice dei palazzi e delle chiese barocche di Ibla. Momento attesissimo sabato 2 giugno, alle ore 20.30, con la rappresentazione della tragedia “Le Troiane” sulla scalinata del Duomo di San Giorgio.

Il programma stilato dalle curatrici del festival, le sorelle Vicky e Costanza Di Quattro e Clorinda Arezzo, in perfetta sintonia con la contemporanea programmazione al Teatro Greco di Siracusa, si dipana in due nuove location, Palazzo La Rocca, per gli appuntamenti del 1° giugno, e Palazzo Arezzo di Trifiletti, per quelli del 2 giugno. Saranno rappresentate le opere in programmazione a Siracusa in formato pocket – “Edipo a Colono” (1 giugno ore 20) ed “Eracle” (2 giugno ore 19). A chiudere, domenica 3 giugno ai Giardini Iblei, a partire dalle 20.30, sarà Roberto Vecchioni che, oltre a un emozionante live per il pubblico ibleo, presenterà il suo ultimo libro “Il mercante di luce”.

Il festival è promosso e organizzato dal Teatro Donnafugata. Il programma è consultabile QUI e e sulla pagina fb del festival. Tutti gli incontri sono gratuiti, ma è necessario prenotare il posto sul sito www.eventu.it.
Per info tel. 334 2208186 o info@teatrodonnafugata.it.

Autore

Redazione Sikania