Il weekend dell’Immacolata non sarà solo un ponte vacanziero ma anche il segnale di inizio per la maggioranza degli eventi natalizi in programma in Sicilia

Prende l’avvio oggi, nel salotto en plein air di via Generale Magliocco a Palermo, la fiera di Natale organizzata da Confartigianato Sicilia, una “cittadella dell’artigianato” in cui saranno presenti artigiani da tutta l’isola per far conoscere e vendere i propri prodotti. Una trentina gli stand che si potranno visitare, con gioielli, ceramiche, oggetti in legno e altro ancora, fino al prossimo 7 gennaio. Non mancano gli eventi collaterali come gli show cooking organizzati ogni giorno, a partire dal 26 dicembre, in collaborazione con l’associazione provinciale cuochi e pasticceri di Palermo, con la confederazione pasticceri italiani e la federazione italiana gelatieri.

Nel cuore del centro storico, nel quartiere Albergheria, sempre da oggi inizia Ballarò Espò, un “contenitore” di spettacoli, concerti, laboratori, animazione, iniziative culturali fra cui l’apertura al pubblico di cinque gioielli monumentali (da domani a domenica): la Torre di San Nicolò, il Complesso Monumentale di Santa Chiara (chiesa, campanile, mura puniche) e quello di San Giuseppe Cafasso (chiesa, campanile e “grotta dei Beati Paoli”), le chiese del Carmine Maggiore e del Gesù, l’Oratorio del Carminello e Palazzo Conte Federico. Sabato 9 dicembre dalle 18 a mezzanotte, avrà luogo la Notte Bianca di Ballarò con le aperture serali della Torre di San Nicolò, dei complessi di Santa Chiara e San Giuseppe Cafasso e della Camera delle Meraviglie.

Un altro mercatino artigianale, organizzato stavolta dall’associazione Merkart, si svolgerà da venerdì e fino al 7 gennaio fra Piazza Sant’Anna e Piazza Aragona: un’ulteriore occasione per acquistare reagli di Natale unici e fatti a mano.

Poco lontano, sulla via Vittorio Emanuele (nel tratto detto Cassaro Basso, fra piazza Marina e via Roma), comincia domani lo Street Food Fest che, sebbene ispirato dal tradizionale cibo di strada palermitano, si allarga a comprendere proposte anche molto diverse come il fish & chips inglese, i burritos messicani e le tigelle bolognesi. Per questa edizione natalizia ci saranno musica, spettacoli, concerti, show cooking, laboratori, talk show e passeggiate fra i monumenti.

Dicembre è un mese ricco di eventi in tutta la Sicilia. Per restare solo a quelli che prenderanno l’avvio con il lungo weekend dell’Immacolata, segnaliamo qui il Presepe d’Incanto a Petralia Soprana: dall’8 al 30 dicembre (dettaglio dei giorni sul sito), presso il settecentesco Palazzo Pottino, viene allestita un’artistica Natività con statue di Pierluca Trapani, accompagnata da una installazione video altamente tecnologica che combina narrazione e proiezione di immagini (video-mapping) trasmettendo agli spettatori profonde e suggestive emozioni (a cura di Leonardo Bruno e Damiano Macaluso). Per tutto il periodo di apertura del presepe sarà possibile visitare anche i mercatini di Natale.

All’estremità occidentale dell’isola, EriceNatale inizia venerdì e proseguirà fino al 7 gennaio fra presepi, concerti di zampognari, spettacoli teatrali, luminarie, musiche diffuse e l’immancabile mercatino in piazza della Loggia. Il piccolo paese, che con le sue case in pietra e le strette strade lastricate ha di per sé il sembiante di un presepe, aprirà al pubblico anche cortili, vicoli, botteghe, chiese, ciascuno con la sua Natività realizzata con i materiali più diversi come il corallo, la stoffa e la cera.

Autore

Redazione Sikania

Lascia un commento