Invadere un museo, un sito archeologico, un centro storico condividendo l’esperienza attraverso i social network: ecco le #InvasioniDigitali, anche in Sicilia dal 21 aprile al 6 maggio

Un modo nuovo, moderno e dinamico per visitare e conoscere i luoghi del nostro patrimonio culturale e condividerne la bellezza con il mondo intero attraverso le piattaforme social: è questa l’idea alla base delle Invasioni Digitali che, dal prossimo sabato e fino al 6 maggio, si svolgeranno in tutta Italia. Anche in Sicilia sono stati scelti una serie di siti, alcuni ben conosciuti altri molto meno. Domani si va a Siracusa: alle 9,30 inizia l’invasione #imillenials #incontranoicontemporanei all’ex Convento di Sant’Agostino a Ortigia, dove è stato allestito un museo di arte contemporanea: alle 16,30 protagonista sarà l’intero centro storico con l’invasione #OrtigiaInsolita che mira alla promozione della parte più nascosta di Ortigia, non soffermandosi su un unico monumento o museo ma invitando i partecipanti a riscoprire i dettagli architettonici minori e il fascino dei vicoletti di rioni meno visitati come la “Spirduta” o la “Giudecca”.

Il 22 è la volta di Messina dove alle 10 gli invasori faranno tappa a Villa Melania, una casa signorile in stile liberty, risalente alla ricostruzione post terremoto del 1911, in cui è allestita una mostra permanente di arte contemporanea e una collezione di oggetti di antiquariato artistico ed etnoantropologico. Villa Melania è circondata dagli scavi archeologici della villa Romana, osservabili dal giardino. Alle 16 si va a Santo Stefano Medio, un pittoresco borgo abbandonato.

Nell’ultimo venerdì di aprile, gli invasori avranno a disposizione i pittoreschi reperti del museo “I luoghi del lavoro contadino” di Buscemi, che apre per la prima volta a questa iniziativa; il 28 il Giardino delle Farfalle del centro Polifunzionale Camaro, dove si potranno fotografare le piante che attirano le farfalle in modo spontaneo, insieme alle guide della Forestale; il 29 un’interessante quanto singolare collezione entomologica: “Insecta” è una delle più importanti mostre di insetti in Sicilia e in Italia. Contiene più di 7000 esemplari collocati in bacheche con relative spiegazioni illustrate, si trova a Floresta. Sempre il 29 spazio anche all’archeologia, con l’invasione dell’antica città di Rossomanno, nei pressi di Valguarnera Caropepe.

Ultimi tre appuntamenti il 6 maggio: al Museo Bellomo di Siracusa, nella Casa Museo di Antonino Uccello a Palazzolo Acreide e, con gli Yallers Sicilia, in uno dei borghi più belli d’Italia, Castelmola.

Tutti dettagli, le info per l’iscrizione, gli hashtag da utilizzare per le singole invasioni si trovano sui sito www.invasionidigitali.it.

Autore

Redazione Sikania