Vi siete sempre chiesti qual è il segreto dell’innesto? Avete sempre desiderato imparare a curare un bonsai? Zagara d’Autunno è l’occasione giusta per voi, con i laboratori di giardinaggio per adulti e bambini.

Rose antiche e orchidee, fiori normalmente diffusi ma anche tante varietà autoctone che rischiavano di scomparire, come alcuni agrumi e antichi alberi da frutta oramai sconosciuti: saranno migliaia le piante protagoniste di Zagara d’Autunno, l’evento dedicato al florovivaismo da oggi a domenica tra i viali dell’Orto Botanico. Si tratta della quindicesima edizione dell’evento, e sarà dedicata ai produttori di piante indigene ed esotiche, con oltre 40 vivai provenienti da tutt’Italia.

Tre giorni di full immersion per gli appassionati di giardini, un’ occasione unica per riscoprire la bellezza dell’Orto di Palermo un parco secolare noto agli studiosi per il ricchissimo Erbario Mediterraneo, per le collezioni di succulente, i ficus giganti e la grande serra Carolina.

Durante le tre giornate di evento si susseguiranno convegni, presentazioni di libri e incontri con la partecipazione di paesaggisti e botanici di fama. Si potranno apprendere, ad esempio le tecniche di giardinaggio grazie ai laboratori per adulti e per ragazzi dai 6 ai 14 anni, con incontri didattici gratuiti. Insieme agli esperti dell’Università di Palermo e dell’Orto, si impareranno i segreti del giardinaggio, dell’innesto, la cura dei bonsai e degli erbari. Tra le novità, un corso di calligrafia vegetale creativa rivolto ai più piccoli, per divertirsi con pennelli, china e acquarelli traendo ispirazione dalle piante presenti nell’orto.

I laboratori sono gratuiti, a numero chiuso e durano un’ ora circa, occorre prenotarsi chiamando 091 23891248 o inviando mail a botanica@unipa.it. Ticket d’ingresso 3 euro.

Aperto oggi e domani dalle 9 alle 18, domenica chiusura alle 17.

Autore

Maria Cristina Castellucci

Lascia un commento