Qualche giorno fa vi abbiamo detto dei piatti siciliani da non perdere. Piatti frutto della nostra tradizione, intimamente legati alle produzioni della nostra terra e a quel che si può pescare nel Mediterraneo. Fra essi, un posto d’onore spetta alla caponata, una delle pietanze più conosciute e amate. L’ingrediente principale sono le melanzane, ortaggi originari dell’India e della Cina, introdotti in Sicilia dagli Arabi.

Nell’isola trovarono un clima favorevole e pian piano si diffusero, ottenendo crescente fortuna sulla tavola di poveri e ricchi. La caponata è un piatto di origine araba, come testimonia la caratteristica compresenza di zucchero e aceto. Il nome, secondo la tradizione popolare, deriva da capone, la parola con cui in siciliano si identifica la lampuga. Si tramanda, difatti, che la ricetta discenda da una preparazione più raffinata, a base di pesce. Le donne del popolo, non potendosi permettere il capone, lo sostituirono con la melanzana, fritta e condita con lo stesso intingolo agrodolce di pomodoro, olive e capperi.

La caponata è presente sul menu di tutti i ristoranti di cucina tipica siciliana, se avete voglia di provare a farla in casa, ecco la ricetta per quattro.

Ricetta della caponata di melanzane

Tagliate a cubetti 4 melanzane di media grandezza e poneteli in uno scolapasta, cosparsi di sale, perché rilascino il liquido amaro.
Tagliate a cubetti 1 testa di sedano e fateli bollire per una decina di minuti con 70g di olive verdi snocciolate e 40g di capperi di Pantelleria (ricordate di sciacquare questi ultimi sotto acqua corrente per dissalarli).

Scolate il tutto e mettete da parte, senza gettare via l’acqua di cottura. A questo punto friggete i cubetti di melanzane in olio d’oliva. Via via che sono pronte disponetele su un piatto coperto di carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso. Tritate grossolanamente una cipolla bianca e fatela dorare leggermente nell’olio d’oliva, aggiungete il composto di ortaggi e lasciate rosolare per qualche minuto. A questo punto sfumate con ½ bicchiere di aceto di vino bianco, aggiungete 1 cucchiaio di zucchero e 1 di concentrato di pomodoro.

Amalgamate bene, mantecando con un po’ dell’acqua di cottura degli ortaggi che avevate tenuto da parte. Aggiustate di sale e lasciate cuocere per una decina di minuti prima di aggiungere le melanzane. Mescolate il tutto e lasciate raffreddare: la caponata si gusta a temperatura ambiente.

Autore

Redazione Sikania