Un dolce tipicamente autunnale, con tutto il sapore di una volta: la mostarda siciliana è quel che si dice un comfort food, facile da preparare e che piace a tutti. Se avete voglia di provare, ecco la ricetta

Si chiama allo stesso modo, ma la mostarda siciliana non ha nulla a che vedere con quella che tradizionalmente si prepara nel nord Italia. In Pianura Padana, infatti, è a base di frutta, zucchero ed essenza di senape, una combinazione di sapori dolci e piccanti che la rendono perfetta per accompagnare piatti salati. In Sicilia, invece, l’ingrediente principale è il mosto di uva rossa e la mostarda si consuma soprattutto come dolce. È dunque un prodotto tipicamente autunnale, preparato nel periodo della vendemmia utilizzando il mosto appena spremuto. Il procedimento per la preparazione è molto semplice e bastano pochi ingredienti. Se avete voglia di provare, ecco la ricetta!

La mustata ri vinu cottu

Versate in una casseruola 3 litri di mosto di uva rossa e lasciatelo cuocere a fuoco basso fino a quando si sarà ridotto della metà. Eliminate via via i residui che salgono a galla: il liquido deve essere limpido. A fine cottura, ci vorrà circa un’ora, filtrate attraverso uno strofinaccio di cotone e lasciate raffreddare. Quando si sarà raffreddato del tutto, prelevatene una tazza e versatevi dentro 130 g di amido di mais. Mescolate accuratamente per eliminare tutti gli eventuali grumi e versate il composto nel resto dell’amido. Aggiungete una stecca di cannella e rimettete sul fuoco fino a quando si sarà addensato, mescolando continuamente. Quando comincia ad addensarsi, unire 100 g di gherigli di noce grossolanamente tritati e togliete dal fuoco. Eliminate la stecca di cannella, versate la mostarda negli stampini e lasciate raffreddare. Servite i budini con una spolverata di cannella.

Autore

Redazione Sikania

Lascia un commento