Attenzione per l’ambiente, amore per l’arte e la cultura, responsabilità sociale: con Sikulo, Mauro Pomo mette in pratica una filosofia aziendale che va ben oltre l’offerta gastronomica

Qualche tempo fa, Mauro Pomo e il suo Sikulo sono balzati agli onori delle cronache cittadine per un improvvido commento di una cliente sulla piattaforma di Google. La donna, mentre apprezzava la qualità del cibo e l’accoglienza del locale, lamentava la presenza di ragazzi di colore nello staff. Un atteggiamento inqualificabile, secondo Mauro, che dà molta importanza alla responsabilità sociale della propria azienda.  “Collaborare con Unicef e con il  Consorzio Sol.Co. Sicilia, per consentire  integrazione e un lavo­ro a migranti e ri­fu­gia­ti po­li­ti­ci, fa parte della nostra filosofia – spiega – Al momento abbiamo tre stranieri nel nostro staff, e siamo più che soddisfatti del loro contributo. Mi sembra davvero il minimo che possiamo fare”.

Sikulo è un bar, bistrot, ristorante e pizzeria di Palermo, aperto 7 giorni su 7 dalle sei del mattino all’una e mezza. È una storia d’amore iniziata con un caffè vent’anni fa e coltivata con passione e impegno quotidiano. “Ho condiviso negli anni questo percorso con mio cugino Massimo, la mia famiglia, il nostro team e i nostri clienti – racconta Mauro – creando un locale dove serviamo “cibo funzionale” quello, cioè, che fa bene e fa stare bene insieme. Con i nostri piatti raccontiamo la cultura del buon cibo di tradizione siciliana, preparato tutti i giorni artigianalmente, dalla colazione alla pizza, seguendo le ricette originali e usando solo ingredienti di prima scelta, preferibilmente bio e km 0”.

Oltre che per le persone e per l’ambiente, l’interesse per l’arte e la cultura è il terzo pilastro della filosofia aziendale. “Sikulo è nato con un slogan importante: Il luogo dove il convivio cambia aspetto – non solo cibo, ma stare insieme, uniti dall’arte, la musica e la cultura – ci dice ancora Mauro Pomo – e speriamo di avere presto un po’ di spazio in più per attività collaterali alla ristorazione. Nel frattempo abbiamo cominciato con una collaborazione con la Fondazione Sant’Elia in occasione della mostra di Andy Warhol ospitata a Palazzo Sant’Elia: basta andare sul link di EventBrite dove troverete l’iniziativa AFFAMATI D’ARTE CON SIKULO, inserire i dati personali e una mail per ottenere il biglietto offerto da noi. I primi cento biglietti sono andati esauriti in appena 30 minuti, altri 100 si potranno scaricare a partire dal 6 dicembre. È una gioia poter incoraggiare la comunità a scoprire l’arte e la musica attraverso di noi”.

Autore

Redazione Sikania

Lascia un commento