Al largo della costa meridionale siciliana, Pantelleria è una delle isole più lontane dalla terraferma. Una splendida destinazione estiva, fra mare da sogno, pozze ribollenti e vino squisito.

Pantelleria è alta e corvina. La sua costa frastagliata, modellata da colate laviche nella notte dei tempi, è tutta un susseguirsi di calette rocciose, grotte e promontori che si stagliano su acqua trasparente. Le Cale Tramontana e Levante, con il faraglione di Tracino e l’arco di roccia che simula la testa di un elefante sono sicuramente uno dei tratti più fotografati della costa di Pantelleria, oltre a essere fra le zone più frequentate dai bagnanti perché qui il mare è accessibile da terra senza troppe difficoltà. Una condizione abbastanza rara in quest’isola dove la barca è essenziale per poter vivere al meglio il mare. Fra le destinazioni delle gite la Cala Cinque Denti, i faraglioni del Formaggio, le grotte Macasinazzi di Dietro Isola.

Scoprire l’isola

Ma Pantelleria, sorta dal mare con immane cataclisma in epoche remotissime, è bella e interessante da esplorare anche via terra. Intanto perché rende omaggio alla propria origine vulcanica continuando a ribollire: niente eruzioni o stravolgimenti ma un perenne borbottio di acque termali, come quelle che scaldano l’acqua di Cala Gadir, e un continuo sbuffare di vapori, come quelli delle “favare” di Benikulà, una grotta che sembra una sauna. Così la vacanza a Pantelleria può ben trasformarsi in una “pausa wellness” con una chiara impronta naturale. Al Bagno dell’Acqua – o di Venere – ci si spalma di fanghi terapeutici, e alla grotta di Sataria si fa il bagno nelle acque termali che fin dall’epoca romana confluiscono in apposite vasche.
Ma ci sono anche altri spunti interessanti per una vacanza su quest’isola: si può andare per cantine per gustare il caratteristico passito e cercare le tracce del passato più lontano visitando i monumentali sepolcri detti Sesi.

Dove dormire

I Giardini di Pantelleria è la sistemazione ideale per chi desidera una vacanza semplice e tranquilla, in autonomia. Si alloggia in quattro antichi dammusi recuperati e restaurati a regola d’arte, circondati dal verde. Le unità possono ospitare da due a sei persone. Soggiorni settimanali (Contrada Bukkuram, info@giardinidipantelleria.com).

Dove mangiare

La Trattoria La Vela è un locale gradevole, pieds dans l’eau, sotto un portico affacciato sul mare. Ambiente semplice, pesce fresco. Da provare gli spaghetti con i ricci di mare e il pesce grigliato. (Contrada Scauri Scalo, tel. 0923 916566).

Cosa comprare

I capperi e i vini di Pantelleria sono eccellenti souvenir gastronomici di una vacanza sull’isola. Per trovarli potete andare ad esempio alla Cantina Donnafugata ( Contrada Khamma, tel. 0923 9156499) dove troverete fra l’altro un eccellente passito, il Ben Ryé, più volte premiato. Si organizzano anche visite guidate e degustazioni.

Autore

Redazione Sikania