Si chiama “Apprendisti vasai” ed è un laboratorio ludico didattico per bambini dai 6 ai 12 anni. Un’occasione di svago in un contesto d’eccezione: il Monastero dei Benedettini di Catania

Chiunque abbia visitato un museo archeologico sa che i vasi e in generale i recipienti sono fra gli oggetti maggiormente rappresentati. Le diverse forme, decorazioni, tecniche di lavorazione sono essenziali per gli archeologi e gli storici per ricostruire tantissimi elementi di storie remote. Anche questo impareranno i piccoli partecipanti al laboratorio ludico-didattico organizzato da Officine Culturali per la prossima domenica presso il Monastero dei Benedettini di Catania. Un laboratorio che prende le mosse dalla collezione custodita all’interno Museo di Archeologia dell’Università – anfore, crateri, terrecotte e utensili – per narrare i costumi e le abitudini delle popolazioni del passato e che proseguirà con un’allegra fase pratica: dopo un breve excursus sull’evoluzione della ceramica antica, ci si immergerà nella creazione di un vaso secondo tecniche conosciute sin da tempi antichissimi. Il laboratorio vuole stimolare la manualità e la creatività dei piccoli partecipanti insieme alla riflessione sulla storia antica e sul mestiere del vasaio (prenotazione necessaria chiamando 095 7102767 o 334 9242464).

Officine Culturali si dedica anche al pubblico adulto. In questi giorni, ad esempio, grazie alla collaborazione con il Comune di Catania, da lunedì a sabato si può partecipare alla visita guidata della Chiesa di San Nicolò l’Arena. La chiesa, costruita a partire dal 1702, con le sue tre navate, l’organo di Del Piano e la meridiana degli astronomi Peters e Sartorius, è ancora oggi uno dei luoghi più affascinanti della città. A stupire gli occhi dei curiosi che passeggiano per Piazza Dante è il suo monumentale prospetto ancora oggi incompiuto. Dopo aver visitato la chiesa, che peraltro è la più grande della Sicilia, la visita continua con una passeggiata sui camminamenti di gronda. Da qui si ammirano il centro storico, il mare e l’Etna, l’intero skyline della città fino alle coste di Siracusa (info e prenotazioni ai numeri sopra indicati).

Autore

Redazione Sikania

Lascia un commento