Il cicloturismo è una soluzione molto interessante per chi desidera fare vacanze tranquille, a contatto con la natura e dei territori attraversati. E oggi ci sono gli alberghi “amici della bici”.

Viaggiare in bicicletta è una scelta molto comune nel nord Europa, un po’ meno alle nostre latitudini dove, per molto tempo, sono mancati i percorsi dedicati o comunque più tranquilli, adatti per chi si sposta con un mezzo lento, magari con bambini al seguito. Per fortuna, pian piano anche la Sicilia si adegua e offre nuove opportunità a chi viaggia in bicicletta. Ci sono, ad esempio, le strutture ricettive che garantiscono accoglienza e servizi specifici per viaggiatori sulle due ruote, oggi riunite in un sito: Albergabici.it è il motore di ricerca di FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta che permette di individuarle con facilità, dal Trentino alla Sicilia.

Per essere riconosciuta come Albergabici, la struttura deve garantire agli ospiti come minimo alcuni servizi di base quali, ad esempio, la possibilità di pernottare anche per una sola notte, un ricovero coperto e sicuro per le bici, un kit base per le riparazioni delle bici (e informazioni sulle ciclo officine della zona), luoghi adatti per asciugare i vestiti e una prima colazione sostanziosa con alimenti adatti all’attività fisica. La struttura Albergabici, inoltre, deve fornire informazioni dettagliate sul territorio e, in particolare, sui migliori percorsi e itinerari ciclabili della zona mettendo a disposizione (in vendita, in fotocopia o in consultazione) mappe, cartine, guide e altro materiale dedicato.

Parlando di guide, risulta utile quella pubblicata proprio su albergabici.it dove non solo sono elencate strutture selezionate, con tutte le loro caratteristiche, ma sono anche consigliati dei percorsi.

In Sicilia la FIAB segnala il percorso ciclabile che attraversa il bosco di Ficuzza, a sud di Palermo, ricalcando un antico tracciato ferroviario, 69 km quasi interamente in sede protetta; e la ciclabile della Valle dell’Anapo, 15 chilometri facili, su uno sterrato all’interno della riserva di Pantalica, molto suggestiva, poco lontano da Siracusa. Infine, segnaliamo un altro sito che fa capo alla FIAB: Andiamoinbici.it riporta il calendario di tutti gli eventi organizzati dalla federazione in Italia, dai laboratori per imparare a riparare da sé la propria bicicletta alle passeggiate ai viaggi di più giorni. Il 23 giugno, ad esempio, si andrà a pedalare lungo la vecchia strada mineraria che collegava Agrigento a Favara e Naro, mentre dal 12 al 22 settembre è in programma un viaggio nella Sicilia occidentale.

Autore

Redazione Sikania